Leggere i tarocchi

Per una buona lettura dei Tarocchi, molto dipende dalla disponibilità dell'interprete di dare tutte le sue energie, d'immedesimarsi nella situazione della persona che ha di fronte.
È un momento molto delicato che richiede attenzione, disponibilità, interessamento sincero nei confronti del consultante.
Per questa ragione, il neofita di cartomanzia deve impadronirsi del senso profondo dei tarocchi, assimilarli, farli suoi in senso totale, vale a dire a modo suo. Ogni interprete creerà o adotterà il metodo di lettura dei tarocchi che gli sarà congeniale poichè numerosi sono i metodi di divinazione con i Tarocchi. Si può affermare che ne esistono tanti quanti sono le persone dedite alla cartomanzia.
Proporremo qui i più noti, quelli che per antiche tradizioni sono arrivati sino a noi, portandoci le esperienze dei più famosi occultisti e cartomanti.
I metodi di lettura più efficaci che si pososno fare con i tarocchi sono quelli che impegnano un minor numero di carte e perciò lasciano all'immaginazione, alla ispirazione e alla meditazione, maggiori possibilità.
In molti giochi si separano gli Arcani Maggiori dagli Arcani Minori.
Gli Arcani Maggiori sono 22 e quelli Minori 56. In totale il mazzo è di 78 carte.
Gli Arcani Maggiori sono simboli assoluti e determinati, i Minori hanno invece il compito di svelare i piccoli particolari.

I migliori metodi di cartomanzia per poter poter effettuare una buona lettura dei tarocchi sono: